L'arte delle perseveranza

Carlos Berlock, chi è questo individuo?

Non tutti sanno che sono un grande appassionato di Tennis, fino a 25 anni ho giocato ad un discreto livello ( serie B), poi per motivi lavorativi e di studio ho smesso con questo meraviglioso sport.

La mia carriere tennistica è cominciata molto tardi all'età di 17 anni, ( prima ho giocato a calcio in varie squadre), e nonostante tutto nel giro di 6 anni da Mister "nessuno" sono arrivato alla seconda categoria.
Non ero un "mostro di talento " .. Anzi..
Ma avevo una "cattiveria agonistica" e "qualità muscolari" che pochi nella mia categoria avevano .. 
Con grande tenacia, passione, voglia di migliorarmi ogni giorno sono riuscito a diventare "un discreto giocatore".
Tutto questo per dirvi cosa?

Carlos Berlock tennista argentino Professionista, molti non lo conoscono, è naturale , non è una "star" del tennis mondiale ma un giocatore "normale" che è riuscito ad estrapolare dal suo tennis piuttosto "scadente" in rapporto al livello dei PRO , una classifica più che dignitosa ...
Ora si attesta intorno alla 70 esima posizione mondiale , ma è stato anche nei primi 50 giocatori al mondo ...
Ha battuto giocatori nei primi 20 al mondo , andando vicinissimo a battere anche il miglior giocatore al mondo sulla terra battuta ( Rafa Nadal ).
Tecnicamente approssimativo, fino a qualche anno fa poteva essere catalogato come un "rematore", nel gergo tennistico è un giocatore che non sbaglia una palla e con grandi doti difensive..
Nonostante abbia passato i 30 anni da ormai parecchio tempo ha continuato a migliorare ..
Ora è un giocatore più propositivo, ha migliorato tantissimo il servizio , sta più dentro al campo e "spinge di più la palla".
Nella sua carriere ha avuto diversi infortuni , ma lui senza perdersi d'animo ricominciava dai tornei "minori" per scalare anno dopo anno la classifica mondiale.
Dotato di eccellenti doti atletiche , in campo e' un vero "guerriero" , non lascia mai una palla, è sempre centrato sul gioco e grazie al sudore, alla fatica e alla dedizione continua a mantenere una classifica più che onorevole.
Perché scrivere un post su Carlos Berlock?
Beh..
In primis per far capire a tante persone che non possiedono il talento dei BIG , che con il lavoro intelligente , la passione e il sacrificio si può ottenere molto e forse di più di quello che si pensa..
Secondariamente perché vedendolo giocare, un po mi rivedo in lui .. Nel mio piccolo ovviamente ..
Grandi doti atletiche, passione sfrenata per questo sport, e desiderio di migliorarsi giorno dopo giorno ...
Questo è BERLOCK, questo sono IO non più come TENNISTA, ma come Personal Trainer.
  

ALEX ZANARDI, vi suona nuovo questo nome?
Forse è piu conosciuto del tennista di prima, ma per i non addetti ai lavori è sempre una persona "qualunque".
Una persona qualunque????
Alex è stato un grande pilota di formula uno alcuni anni fa.
Dopo aver avuto un tremendo incidente, naturalmente ha dovuto smettere con questo sport.
Sapete l'incidente che ha avuto questo ragazzo e quali ripercussione gli ha creato?

L'amputazione di entrambi gli arti...
avete letto bene....L'AMPUTAZIONE DEI DUE ARTI INFERIORI.

Alex Zanardi dopo  che si è risvegliato dall'operazione e quindi subito dopo aver visto che entrambi gli arti erano stati amputati, sapete quale è stato il suo primo pensiero?

voi direte: il SUICIDIO....perchè ad una persona di nemmeno 40 anni, ricco, supesportivo, osannato da tutti, trovarsi dal giorno alla notte in quelle condizioni, era il minimo che poteva pensare...
INVECE NO!
Il suo primo pensiero fu: COSA POSSO FARE CON LA PARTE RESTANTE DEL MIO CORPO?
Ripeto perchè forse qualcuno non ha letto bene...
" COSA POSSO FARE CON LA PARTE RESTANTE DEL MIO CORPO?"

Nella vita qualunque avvenimento ci accade, possiamo avere due modi di agire:

  1. vedere sempre il lato negativo della questione, arrabbiarci e prendercela con la sfortuna
  2. vedere il bicchiere mezzo pieno, anche quando è "quasi" completamente vuoto, e cercare di capire cosa poter fare per gestire al meglio quel tipo di situazione.


Tu da che parte stai?
Che tipo/a sei?
Ogni volta che "soffia un po' di vento a sfavore" come ti comporti con te stesso/a?

Da Personal Trainer ti chiedo?
quante volte ti sei "buttato/a giu' solo perchè non riuscivi a perdere quei chili di troppo, e dopo pochi mesi hai smesso di "lottare" per i tuoi principi, e per ciò che vorresti essere....
quante volte hai rimunciato a credere ai tuoi sogni, solo perchè pensavi fossere irrealizzabili?
Ci hai veramente provato con tutto te stesso/a?
Ti sei accerchiato/a di persone competenti, che potessero aiutarti a risolvere il tuo problema o la tua situazione?
Hai messo in pratico in maniera completa ciò che ti hanno suggerito per arrivare a quel tipo di obiettivo?

Pensaci su e fatti un esame di coscienza....
poi magari ne riparliamo....

Ah per inciso, il Mitico Alex oggi a distanza di circa 16 anni dall'incidente, partecipa con successo a gare per atleti disabili, tra cui la maratona di new york, le olimpiadi e vari campionati mondiali.

Alex ha deciso "comunque" di VIVERE !!!
E TU?