Il Forno a Microonde

I RISCHI DELLA CUCINA A MICROONDE

Il forno a Microonde è un tipo di forno da cucina in cui la cottura è dovuta principalmente all'effetto riscaldante delle microonde.

Il meccanismo di funzionamento del forno avviene attraverso un dispositivo che genera un campo elettromagnetico; l'oscillazione del campo elettromagnetico che si ripete 2 miliardi e 450 milioni di volte al secondo, è capace di amplificare le oscillazioni nelle molecole che possiedono polarizzazione, principalmente acqua, ma anche lipidi, proteine e zuccheri.

I forni a microonde sono stati inventati dai nazisti, nella seconda guerra mondiale, per agevolare la cottura degli alimenti per i soldati tedeschi.

Dopo la guerra, questa tecnologia fu importata in America e nel 1952 è stato messo in commercio il primo forno a microonde.

Si stima che ad oggi il 95% degli Americani lo utilizzi quotidianamente.

Purtroppo rispetto all'indubbio vantaggio di riscaldare gli alimenti in pochissimo tempo, presenta tanti ètroppi " svantaggi e controindicazioni che a breve illustrerò.

Il Dott. Hertel fu tra i pionieri nello studio di questa tipologia di forno e sugli effetti che questo può creare sulla salute delle persone.

Fece uno studio in cui per due mesi riunì in un hotel un gruppo di persone tra i venti e i quarant'anni, e fornì a loro in modo controllato alimenti cucinati in modo tradizionali e alimenti passati a Microonde; vennero monitorati a livello plasmatico a seguito dell’assunzione di uno o dell'altro alimento.

Queste furono le sue constatazioni:

L'uso del forno a microonde provoca:

  • Diminuzione a breve termine dei Linfociti (globuli bianchi) subito dopo l'assunzione di cibi riscaldati a microonde
  • Alterazione dei meccanismi naturali di riparazione cellulare
  • Forte calo degli eritrociti, dell'emoglobina e dei leucociti, valori che diventano molto simili a chi soffre di Anemia!
  • Alterazione della permeabilità della membrana cellulare, che diventa facile bersaglio di virus, batteri, funghi e agenti patogeni!

Ma il Dott. Hertel, non fu l'unico a studiare gli effetti di questa tipologia di forno; anche i ricercatori russi valutarono in maniera precisa gli effetti sul corpo umano, e trovarono talmente tante conseguenze negative che il Cremlino decise di bandire questi apparecchi.

Per vostro interesse vi elenco i più "Interessanti" effetti negativi sul nostro organismo:

  • riduzione del 90% di tutte le sostanze nutritizie (in soldoni, eliminiamo completamente tutto ciò che ci serve da quel dato cibo)
  • alterazione del sistema linfatico
  • aumento di casi di cancro allo stomaco, e all'intestino
  • aumento di sintomi quali: emicrania, mal di stomaco, ansia, caduta dei capelli, disturbi dell'attenzione e diminuzione della memoria.

I ricercatori russi in pratica hanno riferito che l'utilizzo del forno a microonde può essere fatale; l'energia prodotta fa del cibo un vero e proprio veleno!

Mangiare cibi alterati nella struttura molecolare dall'azione delle microonde altera anche la chimica del sangue.

Purtroppo sembra (da studi scientifici), che gli effetti negativi di questi forni a microonde siano duraturi e permanenti.

Anche il Dott. Mercole è d'accordo e conferma che tutti i cibi passati al microonde subiscono gravi danni molecolari. Ingeriti, provocano modificazioni anomale del sangue e del sistema immunitario.

Purtroppo troppo spesso accade che alla gente comune tutte queste cose vengono nascoste, evidenziando come sempre solo e solamente ciò che il Business desidera portare a conoscenza. 

Ci sarà sicuramente qualche scettico che proverà a non credere a ciò che dico; bene, allora fate un esperimento a casa vostra.

Piantate dei semi in due vasi. Innaffiate il primo con acqua passata al microonde, l'altro con normale acqua filtrata, e guardate cosa succede.

La sorpresa è che i semi del primo vaso non germogliano!

Non vi spaventa?  invece dovrebbe.

Date retta a me! Buttate via il vostro forno a microonde, la vostra salute vi ringrazierà!