La Supplementazione (seconda parte)

Le prime di cui parlerò sono le PROTEINE IN POLVERE DELATTOSATE.

Come dice la parole, sono proteine, e in quanto tali sono utili ad aumentare l'introito di questo nutriente indispensabile alla crescita, allo sviluppo cellulare e alla sintesi proteica.
Le reputo FONDAMENTALE, perché aiutano a mantenere un profilo amminoacidico corretto durante la giornata;
ovviamente vanno utilizzate in funzione del reale fabbisogno e dell' obiettivo che si vuole raggiungere.
In alcuni casi saranno utili come sostitutivi di fonti proteiche animali (carne/pesce/uova), in altri serviranno ad integrare tali proteine per aumentarne il fabbisogno.
Risultano molto comode da utilizzare a metà giornata, quando si ha difficoltà a reperire fonti proteiche di qualità; oppure terminato l'allenamento fisico per stimolare la sintesi proteica ed evitare il catabolismo muscolare.
Le proteine in polvere delattosate, che come dice la parola sono prive di lattosio risultano utili per chi è intollerante ai latticini, ma anche per chi non ha problemi con il latte spesso risultano più digeribili rispetto alle proteine in polvere tradizionali.
Un ultimo accenno per chi è vegetariano e/o vegano; spesso queste persone risultano carenti nell'aspetto proteico visto che non mangiano proteine di origine animale.
In questo specifico caso esistono anche delle proteine in polvere di origine vegetale che posso essere utilizzate anche da parte dei vegani/vegetariani.
Il secondo Integratore di cui parlerò è la VITAMINA C.
Questa importante vitamina ha una funzione fondamentale nella rimarginazione di ferite ed ustioni, nonché quella di stimolare il collagene che è una proteina fondamentale per la formazione del tessuto connettivo di pelle, ossa e legamenti.
Ha una funzione importante nel combattere le infezioni batteriche, quindi viene usata anche per i comuni "raffreddori".
E' una vitamina che viene consumata in maniera importante nelle situazioni di "stress", quindi sarebbe buona norma utilizzarla nei periodi di maggior stress psicofisico.
I tipici segni da carenza di vit c sono:
respiro corto, capelli che tendono ad assottigliarsi o a spezzarsi, problemi alla pelle, diminuita resistenza alle infezioni, tendenza alla formazione di ematomi, lenta guarigione dalle ferite..etc.

E' consigliabile frazionare il dosaggio più volte al giorno, e si può tranquillamente arrivare anche a prenderne 1-2 gr al giorno.
Tra gli apparati che maggiormente possono beneficiare dell'integrazione di vit c, vi sono:

  • intestino (diarrea, colite, emorroidi, vermi)
  • bocca (alitosi)
  • capelli (problemi del cuoio capelluto)
  • cervello (affaticamento, ictus, insonnia, psicosi, schizofrenia)
  • occhio (cataratta, congiuntivite)
  • pelle (acne, herpes zoster, foruncoli, psoriasi, eczema)

L' ultimo integratore degno di citazione è la GLUTAMMINA.
È un aminoacido considerato "non" essenziale, perché il corpo può produrlo da se; nonostante ciò io lo reputerei comunque ESSENZIALE per i motivi che ora vi esporrò.
I nostri muscoli sono ricchissimi di glutammina, ma purtroppo l'attività fisica e lo stress depauperano velocemente il nostro organismo di questo importante aminoacido.
Ha diverse funzioni, le più importanti sono:
idrata la cellula e prende parte al processo di costruzione muscolare.
Stimola il sistema immunitario e quindi nei periodi di forte stress fisico e mentale bruciamo più glutammina che deve essere necessariamente rimpiazzata come fonte energetica per i macrofagi e i linfociti, cellule del sistema immunitario che proteggono il nostro organismo.
Ha una azione anticortisolinemica nei confronti del cortisolo, che come sappiamo quando è a livelli molto alti consuma la nostra preziosa massa muscolare magra.
Inoltre stimola il gh, un ormone fondamentale per dimagrire.
Si può arrivare anche a dosaggi di 20 gr al giorno, suddividendolo ai pasti principali e prima/dopo gli allenamenti; mentre per chi è alla ricerca anche del dimagrimento, è da utilizzare prima di dormire a stomaco vuoto per stimolare il gh.