Pillole di Saggezza (seconda parte)

    1. DOMANDA:

Come mai nonostante non faccia particolari sforzi fisici, spesso dopo esser rimasto seduto per diverso tempo accuso nel rialzarmi alcuni dolori nel tratto lombare?
RISPOSTA:
la nostra colonna vertebrale non è dritta, bensì è fatta da tre CURVE, a livello cervicale, dorsale e lombare.
Il continuo e costante atteggiamento posturale in rettificazione lombare ( tipico della posizione seduta davanti al pc),oltre a modificare la curva lombare portandola al "raddrizzamento" (condizione non fisiologica), crea delle compressioni importanti a livello lombare che possono portare a dei veri e propri schiacciamenti o discopatie. ( il disco intervertebrale tra una vertebra e l'altra si disidrata e perde la sua naturale propensione a mantenere le vertebre distanziate l'una dall'altra, con l'esito finale di avere uno schiacciamento importante tra una vertebra e l'altra).
SOLUZIONE:
La Ginnastica posturale, con esercizi mirati, aiuta' a decomprimere le vertebre e a dare sollievo al tratto lombare.
Inoltre esercizi di allungamento muscolare e di mobilità aiuteranno a mantenere elastica e mobile tutta la parte lombare della colonna vertebrale.

    1. DOMANDA:

come mai pur avendo modificato il mio regime alimentare continuo ad avere problemi intestinali?
RISPOSTA:
Il fatto di aver modificato in meglio il proprio regime alimentare spesso non coincide per forza con un miglioramento della motilità intestinale, poiché' le persone spesso dimenticano due cose fondamentali :
-idratarsi e quindi bere a sufficienza durante l'arco della giornata. (almeno 2 litri al giorno)
-utilizzare olio di oliva extra vergine visto il suo effetto "lubrificante" per il corpo.
In taluni casi è necessario inoltre l'integrazione mirata di POTASSIO/MAGNESIO, poiché' questi due importanti minerali stimolano il potenziale d'azione intestinale e quindi aiutano all'evacuazione.

    1. DOMANDA:

Come mai pur migliorando molto la mia condizione fisica, ho ancora quel piccolo strato di grasso sotto ombelicale che non vuole andarsene?
RISPOSTA:
Se si vuole eliminare l'ultimo strato di grasso sottocutaneo a livello ombelicale occorre avere molta pazienza e utilizzare alcuni accorgimenti.
-non aumentare a dismisura gli esercizi addominali poiché' nessun esercizio aiuta a togliere grasso distrettualmente; solo il giusto equilibrio tra alimentazione/allenamento/riposo/supplementazione aiuterà il corpo a togliere anche l'ultimo strato di grasso rimasto.
-decidere in un tempo ragionevole di voler perdere peso e non volerlo perdere velocemente e in poco tempo, poiché' il corpo tenderà strenuamente a mantenere l'ultima parte grassa rimasta e diventerà difficile arrivare all'obiettivo desiderato.
-mantenere in ordine l'intestino, poiché' spesso l'accumulo di tossine causate da un intestino "pigro" porta ad accumulo proprio nella zona sotto ombelicale
-ciclizzare l'apporto di carboidrati, prevedendo alcuni giorni solo l'utilizzo di verdure come fonte di carboidrati, e mantenendo piuttosto alte le fonti di grassi derivati soprattutto da olio di cocco e extra vergine.

    1. DOMANDA:

Gli integratori brucia grassi sono utili nel migliorare la mia condizione fisica?

RISPOSTA:
dipende dal grado di equilibrio metabolico e infiammatorio della persona.
Se il soggetto non è infiammato, ha una buona idratazione, mangia in maniera qualitativamente sana, può aiutarlo nel processo di "affinamento" della propria definizione muscolare;
in tutti gli altri casi ( la maggior parte), risulta più utile equilibrare prima di tutto l'aspetto infiammatorio e l'equilibrio acido basico che già quello permetterà al soggetto di metterlo in condizioni di migliorare la sua condizione fisica in tempi più rapidi.