Bellessere senza benessere modi per raggiungerlo

Naturalmente il titolo e' un po' provocatorio, ma coglie nell'essenza un forte problema che e' alla ribalta negli ultimi anni;

La ricerca spasmodica della BELLEZZA ESTETICA, senza considerare l'aspetto salutistico e del Benessere in generale della persona.

Quando si decide di voler migliorare la propria forma fisica intesa come "essere piu' belli esteticamente" lo si ricerca attraverso la palestra, la dieta e l'utilizzo di creme.

Quest'ultimo argomento che non e' di mio interesse personale, ma che merita un secondo di attenzione da parte vostra, almeno nel conoscere quanto segue..

qualunque crema vi mettiate addosso anche la piu' costosa, non avra' MAI l'effetto MIGLIORATIVO, che puo' avere una CORRETTA IDRATAZIONE MANTENUTA NEL TEMPO.

ERGO: evitare di buttare via i soldi in creme quasi inutili, e prendere consapevolezza che "a costo zero" potete migliorare molto di piu' la vostra "amata pelle".

 

Quanta acqua bere per ottenere questo magnifico risultato?

dal 3 al 4%  del vostro peso corporeo, in litri di acqua!!

 

Passiamo all'argomento" movimento fisico e alimentazione", due CARDINI del mio lavoro professionale, che pero' se mal dosati possono provocare disastri piuttosto che miglioramenti.

Vediamo qualche esempio per incominciare a capire.

 

Una persona inattiva da ormai tanti anni decide di rimettersi in forma, andando in palestra a giorni alterni e andando a correre negli altri giorni, comincia a togliere dalla sua alimentazione quotidiana, dolci fritti, bibite gassate, pane e formaggi.

 

Voi direte...

TUTTO BENE!!

Ha cominciato finalmente a volersi bene....

SI' e' vero, ma ha sbagliato in alcune cose il nostro soggetto.

Vuole TUTTO e SUBITO!!!

Infatti va tre volte alla settimana in palestra, negli altri giorni va a correre e ha TAGLIATO drasticamente le calorie.

Questo MODO di porsi, che e' comune nella stragrande maggioranza di persone, e' molto deleterio per la SALUTE in quanto il corpo inattivo da tanti anni subisce uno SHOCK troppo forte nel cambiare le abitudini alimentari in modo cosi veloce e all'unisono cominicare un'attivita' fisica quotidiana.

Purtroppo le conseguenze di questo approccio non si vedono nel breve termine, anzi la persona vedra' calare SENSIBILMENTE il peso, e quindi sara' convinta di essere sulla buona strada.

Che cosa avrebbe dovuto fare il nostro amico per garantirsi BELLESSERE E BENESSERE?

 

-cominciare 2 volte a settimana l'attivita' fisica per poi aumentarla a 3 volte dopo 4/6 settimane.

-ricondizionare la tecnica del RESPIRO, prima di andare a correre, visto che non avendo mai fatto attivita' aerobica o non facendola da diversi anni, il suo corpo non e' piu' in grado di utilizzare in maniera corretta l'ossigeno e di espellere anidride carbonica

 

-togliere gradualmente i "cibi spazzatura", AUMENTANDO al contempo la quantita' di cibi sani e non tagliando le calorie in maniera RANDOM.

 

Secondo voi il nostro soggetto dopo circa 2/3 mesi di approccio fai da te, VOGLIO TUTTO e SUBITO, cosa avra' ottenuto nel dettaglio?

 

Ve lo dico io,

ecco la carellata di belle notizie:

  • diminuzione del peso corporeo a discapito della massa muscolare
  • disidratazione profonda con abbassamento di tutti i comparti idrici
  • diminuzione dei livelli di elastina e collagene ( pelle meno elastica e meno tonica),  eh beh che mi importa tanto poi c'e la crema della RILASTIL che con 100 euro mi promette di ridarmi lo splendore dei miei vent'anni.
  • aumento dei dolori muscolo articolari a causa di uno scarso adattamento motorio
  • utilizzo dei minerali corporei a scopo energetico, ( ma si intanto che me ne frega se tra 10 anni mi viene l'osteoporosi)
  • diminuzione del metabolismo per catabolismo degli organi ( gli organi? ma cosa sono gli organi? a me interessa solo calare di peso)
  • innalzamento dell'ormone dello STRESS per eccessiva attivita' fisica non controllata ( che fame che mi e' venuta, ma io sono un "DURO" devo resistere perche' devo perdere ancora peso)
  • Abbassamento del sistema immunitario ( cavolo, da quando ho cominciato a mangiare meno e ad allenarmi di piu' sono sempre STANCO, PRIVO DI ENERGIE, e spesso mi viene il RAFFREDDORE e la FEBBRE, ma si, sara' un caso, continuo nel mio programma...)

Vi ho spaventato?

non era questo il mio obiettivo,

anzi, il vero scopo di questo articolo e quello di farvi prendere coscienza che il MOVIMENTO FISICO E L'ALIMENTAZIONE se portati alle varie estremizzazioni sono portatrici di CATTIVO STATO DI FORMA e PREDISPONGONO il corpo verso la MALATTIA.

E' sempre consigliabile prima di intraprendere un VERO PROCESSO DI RECUPERO DELLA FORMA FISICA, interpellare Professionisti del Movimento, che possano attraverso test e valutazioni precise, capire la  quantita' e la  qualita' ideale per il  vostro allenamento e indirizzarvi a mangiare in maniera corretta rispettando il vostro metabolismo e la vostra struttura interna che deve essere sempre salvaguardata.